Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Slideshow

Slideshow2

Slideshow3

Slideshow4

Previous Next

Anatomia

Se si paragona l'occhio alla macchina fotografica possiamo notare che: la cornea rappresenta l'obbiettivo, l' iride funge da diaframma, il cristallino può essere paragonato allo zoom, il corpo vitreo può essere assimilato alla camera oscura, la retina rappresenta la pellicola, il nervo ottico fa da cavo di trasmissione delle immagini.

  • CORNEA: è la membrana trasparente sita nella parte più anteriore del bulbo oculare, è completamente avascolare. Composta per il 75% da acqua, è di contorno ellittico, ha un diametro medio di 12 mm ed uno spessore al centro di 500 micron (spessore periferico 750 micron). Cinque sono gli strati componenti: dall'esterno all'interno troviamo l' epitelio, la membrana di Bowman, lo stroma, la membrana di Descemet e per finire l'endotelio. La cornea è la lente con il maggior potere refrattivo dell'occhio ed assieme al cristallino contribuisce a focalizzare le immagini sulla retina.
  • IRIDE: è il diaframma pigmentato che modifica il diametro della pupilla e quindi la quantità di luce che entra nel bulbo oculare e contribuisce alla messa a fuoco delle immagini. La particolare colorazione dell'iride è ciò che noi definiamo "il colore degli occhi".
  • CRISTALLINO: è la lente biconvessa trasparente posta dietro l'iride ed è focalizzante in modo costante le immagini sulla retina. Sue particolari caratteristiche sono la trasparenza, la rifrazione che consente ai raggi luminosi di essere focalizzati sulla retina, l'accomodazione che, sfruttando la capacità del cristallino di modificare il proprio potere refrattivo sotto il controllo di particolari impulsi, consente la messa a fuoco costante sulla retina di oggetti posti a distanze diverse.
  • CORPO VITREO: è una sostanza gelatinosa (composta per il 99% di acqua) e trasparente situata nella parte posteriore del globo oculare, completamente avascolare. Oltre ad avere una funzione refrattiva e di nutrimento per il cristallino e la retina, la sua funzione principale consiste nel dare un soffice tono all'occhio e nello svolgere un compito ammortizzante nei confronti dei traumi contusivi oculari.
  • RETINA: è una sottilissima membrana tappezzante la parte interna del globo oculare, avente la funzione di percepire gli impulsi luminosi tramite i fotorecettori (coni e bastoncelli) e, attraverso le cellule di collegamento, trasformare questi impulsi in potenziali elettrici trasmettendoli poi al nervo ottico.
  • NERVO  OTTICO: è una struttura nervosa che serve a trasferire gli impulsi elettrici visivi dall'occhio al cervello dove poi verranno elaborati. E' lungo circa 5 cm, con un diametro che varia dai 3 ai 7 mm ed è composto da circa un milione di fibre nervose.

 

C.L.V. Centro Laser Vista Varese - Diagnostica e microchirurgia oculare

Direttore sanitario: Dott. Maurizio Chiaravalli
specialista in oftalmologia

Via Speroni, 14   Varese
Tel. +39 0332 242266
Cell. +39 335 6873170
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2013 Chessa Stefano